Fra sei giorni

Giovedì 20 la prima puntata di Marta che guarda il cielo.

Restate connessi e non fatevela sfuggire…

Una sensuale donna di trentotto anni, capelli castani con riflessi ramati, mossi, che cadevano morbidi sulle spalle, avvolgendosi in boccoli grandi, larghi; viso tondo, guance sode, pelle ambrata, quasi olivastra, labbra spesse, definite e rosse, che racchiudevano denti bianchissimi e regolari; occhi grandi, ciglia lunghe e incurvate all’insù, iride color marrone scuro, velato di una tristezza celata egregiamente: Marta.
Il suo sguardo intelligente e acuto spesso era coperto dalla mano, che, passando fra i capelli, si appoggiava sulla fronte, nascondendo occhi e vista.
Collo lungo, spalle larghe e magnifico décolleté, un seno abbondante e sodo, mai assaggiato da bocca di bimbo, esplodeva dalla camicetta, generalmente di colore rosso, vita stretta che si allargava in fianchi di mediterranea forma, per terminare in gambe lunghe, slanciate.
La sua professione, insegnante di lingue…

Lascia un commento